La cantante che… non c’è!

hatsune_03Un concerto diverso dagli altri: al centro, tra gli strumentisti, al posto di una cantante in carne e ossa c’è… un ologramma! Si chiama Hatsune Miku e in Giappone è ormai un cult. Si tratta, in effetti, di un personaggio immaginario sviluppato dalla Crypton Future Media e lanciato nel 2007. Inizialmente si trattava di una mascotte e di un primo applicativo giapponese del programma Vocaloid 2.

hatsune_02In questa fase, Miku era uno dei vari personaggi selezionabili per dare la voce al sintetizzatore Vocaloid. Il suo nome è il risultato ottenuto dall’unione di Hatsu (初 primo), Ne (音 suono), e Miku (未来 futuro), che può essere tradotto come “prima voce del futuro”. La sua voce è stata ottenuta campionando quella della doppiatrice giapponese Saki Fujita. Successivamente Hatsune Miku è diventata protagonista di vari manga e videogiochi.

hatsuneLe canzoni cantate sono, invece, scritte direttamente dagli appassionati: ve ne sono ormai centomila, una cifra gigantesca, che rende bene l’idea della popolarità del personaggio. Pochi mesi dopo la “nascita” della cantante, ha iniziato a essere pubblicato un manga in cui lei è la protagonista, Maker Hikōshiki Hatsune Mix, a opera dello stesso designer che l’ha creata. In seguito sono usciti due videogiochi a lei dedicati.

Collabora con noi!

collaboratori_02
Questo strumento è a disposizione di tutti coloro che desiderano condividere la propria passione per il Giappone, tramite la pubblicazione di contenuti, articoli e saggi sul mondo nipponico.

Se ti interessa collaborare, invia la tua candidatura (nome, cognome ed email) a collaboratori@ilmiogiappone.it insieme a un esempio di contenuto che vorresti condividere con i lettori.

×
Clicca "mi piace" per rimanere aggiornato!

Non perdere neanche una notizia, un anime e un evento dal Giappone.

×