7 risultato/i per ""terremoto""

MAPPING POST-FUKUSHIMA JAPAN

Un incontro che, attraverso il cinema, la fotografia, la letteratura, si propone come un viaggio nelle lacerazioni di un Giappone che ogni giorno si confronta con un nemico invisibile e spaventoso, nella consapevolezza che nulla sarà più come prima. La conferenza prenderà le mosse dal terremoto e dallo tsunami che hanno colpito il Giappone l’11 marzo 2011, causando la morte…

Tokyo Magnitude 8.0

La storia è ambientata a Tokyo dopo un terremoto di magnitudo 8.0 sulla scala Richter, che distrugge molti degli edifici simbolo della città. È centrata su Mirai e Yūki che, all’inizio delle vacanze estive, si recano ad una mostra di robot ad Odaiba, un’isola artificiale nella Baia di Tokyo. I due andranno da soli, con grande disappunto di Mirai, perché…

Quel Giappone del 2010…

E’ di Enrico Faggi, un italiano, la raccolta di istanti provenienti dal recente passato del Giappone.   Il tema è indubbiamente il viaggio, sia quello metaforico all’interno di noi stessi che, soprattutto, quello a bordo dei treni giapponesi. Una raccolta di foto e di momenti che mostrano un Giappone ancora non colpito dal terremoto e tsunami del 2011. Molte sono…

Cinzia Bigi, appassionata del Giappone

Redazione de Il Mio Giappone Ciao Cinzia, siamo felici di averti come ospite di questo sito. Vuoi presentarti ai nostri lettori? Cinzia Bigi Mi chiamo Cinzia e vivo in un piccolo borgo di montagna a Montefiorino in provincia di Modena. Redazione Come nasce la tua passione per il Giappone? Cinzia Da anni seguo e studio appassionatamente la filosofia, soprattutto la…

Focus su: l’isola dei gatti

[mappress mapid=”18″]

Tashirojima è un’isola del Giappone situata nella prefettura di Miyagi, appartenente alla città di Ishinomaki. Situata nella parte orientale del Giappone, l’isola è nota a livello turistico per l’enorme presenza di gatti: la colonia felina, superiore per unità a quella umana, nacque nel tardo periodo Edo per salvaguardare dai topi la bachicoltura: sull’isola non è permesso l’arrivo di cani per proteggere i felini, che in Giappone sono ritenuti animali portafortuna.

tashirojima_05L’isola, colpita dallo terremoto e dal seguente tsunami di Tohoku del 2011 avvertiti dagli animali, ha subito pochi danni in quanto situata dietro una penisola malgrado la vicinanza all’epicentro, mentre la popolazione è sopravvissuta anche perché le abitazioni erano ubicate a dieci metri sul livello del mare. I pescatori locali hanno eretto sull’isola un piccolo tempio posto tra i villaggi di Odomari e Nitoda dedicato ai felini, da loro protetti e curati.

tashirojima_02La presenza di gatti è ricordata anche da costruzioni a forma di micio, dove tra l’altro sono esposti lavori di artisti manga come Shotaro Ishinomori, Tetsuya Chiba e Naomi Kimura. Viene celebrata dalle televisioni come “Cat Island”.

Focus su: il ponte più lungo del mondo

[mappress mapid=”10″]

Iniziato a costruire nel 1980 (la fase di progettazione era durata i venti anni precedenti), è stato inaugurato nel 1998 e il 17 gennaio 1995 ha resistito al terremoto di Kobe di intensità 6,8 della scala Richter, quando già erano state issate le due torri (alte ciascuna 300 metri) e l’epicentro del sisma era localizzato proprio nella faglia nello stretto di Akashi. Le due torri non subirono danneggiamenti estremi (sebbene il terremoto abbia fatto oltre 15 000 vittime nel paese), ma la torre sud si spostò di 120 cm, e i lavori ripresero soltanto dopo un mese.
 
Attesa la enorme dimensione del ponte, risulta che l’80% della sua capacità portante è impegnata a reggere il peso proprio dell’opera mentre solo il restante 20% è destinato a sostenere il traffico stradale. Il progetto iniziale prevedeva anche il traffico ferroviario che fu, successivamente, per ragioni non note, soppresso.

La flessibilità contro i terremoti

In Giappone esistono tecniche non convenzionali per risolvere il problema dei terremoti. Oltre a costruire palazzi con criteri di sicurezza, e a isolarli dal terreno tramite tecniche di controllo passivo, sono in fase di ricerca anche tecniche basate sul controllo attivo e semi-attivo. In questo caso si parla di strutture. Si basano tutte sul monitorare in tempo reale la struttura…

Collabora con noi!

collaboratori_02
Questo strumento è a disposizione di tutti coloro che desiderano condividere la propria passione per il Giappone, tramite la pubblicazione di contenuti, articoli e saggi sul mondo nipponico.

Se ti interessa collaborare, invia la tua candidatura (nome, cognome ed email) a collaboratori@ilmiogiappone.it insieme a un esempio di contenuto che vorresti condividere con i lettori.

×
Dall'Italia un tributo ad Akira e Ghost in The Shell!

kenzoUna light-novel tutta a colori, un romanzo con numerose illustrazioni, composta da due racconti di fantascienza: un libro che vuole essere insieme un tributo agli autori di fantascienza e all’animazione nipponica.
 
Si chiama L’era dei Robot, ed è un progetto tutto made in italy e in crowdfunding di Marco Paracchini e Pierfrancesco Stenti.

×
Clicca "mi piace" per rimanere aggiornato!

Non perdere neanche una notizia, un anime e un evento dal Giappone.

×